CRONACHE GEOPOETICHE. LA PAROLA SELVATICA SUI COLLI MARCHIGIANI.

Si intitola La parola selvatica: la pratica geopoetica e la riscoperta della percezione, il workshop che chiuderà i due mesi di seminari che si terranno sui colli marchigiani, presso La Cuna di Arcevia (An): incontri di tre giorni intitolati I Seminari Di Morel, personaggio immaginario dell’omonimo e immaginifico romanzo di Adolfo Casares, che sfruttava le leggi della natura per dare vita ad una realtà immaginata e riproducibile all’infinito. E’ l’idea di ARTEMEDIA che utilizza una struttura inserita in un contesto naturale e paesaggistico di grande suggestione per proporre una serie di workshop pluridisciplinari per alimentare l’immaginazione e l’approccio creativo nella propria attività lavorativa e di formazione: il seminario, che inizialmente doveva svolgersi a inizio settembre, è stato riprogrammato per le date del 6-7-8 novembre e i partecipanti non potranno superare il numero di 12.

Dal 6 all’8 novembre 2020 le info si trovano QUI

. Il costo di 480 E comprende:
– sistemazione in appartamento per 2 notti nella Country House Le Cune, nella campagna di Palazzo di Arcevia, Ancona.
– 4 pasti
– 14/16 ore di seminario + cene e pranzi con l’autore
– eventuale trasporto andata e ritorno dalla stazione di Senigallia
– Segnalare abitudini alimentari e requisiti per condividere alloggio: cel 338 5064697 info@lecunecountryhouse.com www.lecunecountryhouse.com
– L’iscrizione è valida versando con carta di credito un acconto pari al 30% dell’intero costo. Nel caso in cui il corso non si realizzasse, l’importo sarà restituito.
– Guarda il trailer di La parola selvatica: la pratica geopoetica e la riscoperta della percezione