DIVERCITY E DIVERSOUND. L’INCLUSIONE IN MUSICA

Con gioia annuncio una nuova rubrica per il magazine europeo di inclusione e innovazione DIVERCITY, trimestrale fondato nel 2018 dalla dottoressa Valentina Dolciotti. Il suo invito a scrivere con la musica per armonizzarla al flusso di questa grande tematica – centrale in ogni società che vuole definirsi civile – ha portato a DiverSound; il primo contributo, non poteva che essere dedicato ai muri, a partire da quello di Berlino, caduto nel novembre 1989, sebbene oggi, nel mondo, esistano più muri – non solo di cemento – di allora. Ma anche ai 40 anni di The Wall, il capolavoro dei Pink Floyd.

Buona lettura: 1989, Il Giorno In Cui Il Muro Suonò La Libertà

Oggi 10 dicembre a Milano e giovedì 12 a Firenze, Valentina modererà due incontri con ospiti che si dedicano al tema diversità è inclusione, parlando del numero 5 di DiverCity magazine: l’ingresso è aperto a tutti, basta seguire le istruzioni sul sito del magazine QUI