BILL FAY. DI NUOVO RIEMPITO DALLA GIOIA

Love Will Remain. L’amore resterà. Questo deve avere sentito, profondamente, dentro di se, Bill Fay, quando nei primi anni ’70 del secolo XX d.C., venne rigettato come corpo estraneo. E si che aveva regalato al mondo due album non di poco valore. Ancora nel fiore dei suoi vent’anni, il londinese Bill fu costretto dalla vita a dedicarsi ad altro. La musica era troppo importante, per prendere sul serio la discografia. Giardiniere e poi addetto di un supermercato, padre di famiglia e uomo consapevole di avere la sua stanza segreta. Quella dove per decenni cesellava le sue haiku song, i canti di vita che solo l’esperienza può aiutare a rifinire con un’essenzialità tale da renderle totali. Quest’anno Bill Fay ha pubblicato un nuovo album. Il suo titolo è meglio di mille parole: Countless Branches: Innumerevoli Rami. E’ sicuramente felice di essere tornato a pubblicare le sue canzoni, da qualche anno, se è vero che una delle canzoni più toccanti di Countless Branches si intitola Filled With Wonder Once Again: Di Nuovo Riempito Dalla Gioia. A 76 anni, Fay ha la pozione magica sempre più efficace: la fragilità della voce, il tenue colore delle sue canzoni, il tessuto del suo narrare sonoro, che lentamente, durante l’ascolto, si espandono per dimostrare che “l’amore rimarrà, quando le profezie saranno passate”. Perché come la vita, la fragilità è la forza più grande che abbiamo a disposizione.

 

E così sono di nuovo riempito dalla gioia
Come fa questo mondo a tenere incatenato un uomo 
Già, come fa davvero a tenerlo in catene
Però io sono di nuovo riempito dalla gioia

Ancora una volta