RAI1 E IL DOCUMENTARIO DELLA VAL SERIANA

Per gli speciali del TG1, domenica 13 settembre 2020 la RAI ha messo in onda un lungo e notevole documentario realizzato da Andrea Luchetta in Val Seriana. Ho incontrato il giornalista grazie a Gessica Costanzo e abbiamo visto come Andrea, trascorrendo intere settimane, durante il mese di luglio, sul nostro territorio, ha voluto e saputo scavare, raccontare gli effetti della devastazione che abbiamo subito in quella che abbiamo chiamato, nel nostro libro, La Valle Nel Virus. Ma Luchetta ha anche saputo raccontare il non detto e la nostra geografia, che gli ho mostrato durante una lunga giornata trascorsa insieme. Lui, per primo, voleva capire la geografia di questa valle e questo è uno dei pilastri del documentario. Un importantissimo lavoro, perché per la prima volta la Val Seriana viene inquadrata e raccontata come andava fatto: Mòla mia resterà da ora in avanti un documento storico che si studierà negli anni a venire. Ma ricordiamo anche i freddi numeri e l'abbandono che abbiamo subito (nel quale ancora viviamo), come scritto nella presentazione del documentario:

milleduecento morti ufficiali per Covid in una valle dove, in poche settimane, se n'è andato quasi l'1% della popolazione. Un'ondata di dolore paragonabile al Vajont, per la violenza sconfinata e le dimensioni ridotte del territorio. A Speciale Tg1, il viaggio di Andrea Luchetta in Val Seriana dove tutto è precario, fragile, mimetico - una paura, un dolore che scavano sottopelle e richiederanno anni di lavoro. Una paura che si fa ansia crescente in vista dell'autunno. Per settimane è sfuggita persino la portata dell'epidemia.

Qualcuno ci ha detto (anche in ambiente editoriale), che la Val Seriana era "una questione locale" e che si doveva raccontare globalmente la tragedia. Peccato che la catastrofe lombarda sia partita da Alzano Lombardo. Abbiamo subito e subiamo il negazionismo di chi vive in Lombardia a pochi chilometri da noi, l'alta Val Seriana è stata abbandonata a se stessa anche mediaticamente, tranne sporadiche incursioni. C'era fin dall'inizio "solo" Gessica con Diego per il loro quotidiano online Valseriananews la testata senza la quale non esisterebbe neanche il nostro libro. Molte persone hanno vergogna di ciò che è accaduto, come se fosse una colpa: si chiama disordine da stress post traumatico e si diagnostica a chi è vittima di terremoti, disastri aerei e ferroviari, violenze, guerre. Col passare dei giorni le cose raramente migliorano, perché la nostra percezione, come raccontata anche in Mòla mia, è quella di una superficialità e indifferenza disarmanti: non solo da parte delle istituzioni regionali e nazionali, ma anche da chi credevamo in grado di capire. Persone come noi. Questo documentario, in tempo reale, apre gli occhi a chi ha preferito girarsi dall'altra parte; gente come noi, semplicemente nata in altre parti del paese Italia. Per aprirli bene, per capire cosa ci hanno fatto, basta cliccare QUI e vedere il docu su Rai Play. Anche se non c'è peggior sordo di colui che non vuole sentire, me ne rendo perfettamente conto ora più che mai.


LA VALLE NEL VIRUS. GRAZIE, ALZANO E' VIVA

ALZANO LOMBARDO 12 settembre 2020
Noi Ci Siamo. Grazie, Alzano E' Viva.
 
E' difficile spiegare cosa abbiamo provato sabato 5 e sabato 12 settembre a Clusone prima e ad Alzano poi, incontrandoci. Naturalmente essere ad Alzano adesso, ha un significato che non serve spiegare. A Clusone, grazie alla Turismo Pro Clusone TPC, che ci ha invitato, la "prima" ha accolto "La Valle Nel Virus" come meglio non potevamo immaginare. Ieri ad Alzano, grazie all'associazione Alzano Viva con la collaborazione della Cartolibreria Nani, siamo stati accolti da chi ha compreso la portata di questo momento storico. Raccontare insieme a Consuelo Locati e Luca Fusco, per noi è stato un momento di enorme liberazione e condivisione. Questo libro sta prendendo una vita propria, una vita collettiva, ogni volta che ci incontriamo e ci incontreremo saremo sempre di più dentro le sue pagine che sono il documento, così esile e così potente (per questo i libri fanno ancora paura!) che resterà. Vi ringraziamo per questo grande ed emozionante aiuto che ci state dando, senza troppe spiegazioni, bastano gli sguardi e poche parole per capirci. Non perdiamoci di vista, il perché lo sappiamo bene.
Pagina ufficiale: LA VALLE NEL VIRUS

CRONACHE GEOPOETICHE. IL SILENZIO DEL DOPO, LASSU'

Confesso.

Non poteva essere una giornata normale, quella di ieri sabato 5 settembre 2020.

La sincronicità aveva lavorato affinché al mattino avremmo realizzato l'unico cammino geopoetico in Val Seriana di un anno che ha visto la Val Seriana subire quello che ha subito e il pomeriggio, a presentare il libro La Valle Nel Virus, che proprio questo racconta (presentazione che è stata poi di fortissimo impatto). Ma il cammino non era programmato in un luogo qualsiasi: avremmo imboccato la sponda destra della Val Dossana a Premolo, lì dove il 27 febbraio avevo avuto l'illuminazione delle parole di Leonardo Da Vinci a ispirare il primo scritto dal lockdown uscito sul Corriere della Sera quella fatidica domenica 8 marzo 2020. E lì, da dove era stata scattata QUESTA fotografia, il cammino ha preso l'abbrivio, leggendo quel testo per la prima volta a un gruppo di persone in cammino. Con la presenza dell'insostituibile amico Zen, ci siamo incamminati lungo il sentiero dei minatori, uno straordinario segno umano che lentamente penetra il cuor di roccia del versante orientale del Belloro, diretti verso "la porta" a circa 900 metri di quota. E lì, Il Silenzio Del Dopo si è preso la scena. Questo testo scritto a metà marzo - volutamente a metà marzo durante lo spazio sospeso che nessuno sapeva quando sarebbe terminato -

Leggere di più


RADIO1 MUSICA: UN'INTERVISTA NOTTURNA

L'intervento alla RAI per Radio1 Musica, ieri sera è partito (una emozionante e gradita sorpresa) con la voce di John Trudell - per questo siamo riusciti a viaggiare su molti territori, tutti inclusi nel grande sentire della Madre Terra ascoltando anche un altro magnifico, Robbie Robertson.

ASCOLTA L'INTERVISTA E LE CANZONI

 


DA OGGI PUOI ORDINARE "LA VALLE NE VIRUS"

In uscita l'8 settembre per la casa editrice indipendente Edizioni Underground?, non è un libro di inchiesta, ma una testimonianza dall'interno della Val Seriana, tristemente assurta alla notorietà delle cronache internazionali nei mesi più duri della pandemia di coronavirus Covid-19, durante i quali il lavoro del quotidiano online locale, diretto da Gessica Costanzo, Valseriana News, ha dato un contributo fondamentale con le prime testimonianze dei parenti delle vittime e degli operatori sanitari che raccontavano le gravi disfunzioni del sistema sanitario regionale, diffondendo anche dai canali televisivi nazionali le voci provenienti da una valle che si è sentita abbandonata al proprio destino. Costanzo e Sapienza vivono in Val Seriana e dalla montagna hanno avuto il triste privilegio di testimoniare, come cittadini, l'abbandono delle terre alte al proprio destino. Questo è l'unico volume di testimonianza diretta, raccontato da dentro la valle bergamasca, da due persone prima ancora che da due professionisti. Questo è un diario destinato alla memoria collettiva.

Leggi la scheda di presentazione e l'indice del libro QUI
Da oggi, il libro è acquistabile in preorder cliccando QUI

La prima presentazione ufficiale si terrà sabato 29 agosto h 18 nella corte di Piazza Sant’Anna a CLUSONE con gli autori Gessica Costanzo e Davide Sapienza, con Luca Fusco (presidente del comitato Noi Denunceremo) con l'avvocatessa Consuelo Locati e con il dottor Guido Marinoni (presidente Ordine dei Medici di Bergamo). Le date di settembre-ottobre verranno annunciate a breve sui siti www.edizioniundeground.it, www.valseriananews.it, www.davidesapienza.net/la-valle-nel-virus e dalla pagina Facebook che ti invitiamo a seguire LA VALLE NEL VIRUS (https://www.facebook.com/lavallenelvirus ).
Chi fosse interessato a invitare gli autori per una presentazione del libro, o a un recensione, può scrivere a edizioniundeground@gmail.com

Un libro di testimonianza.

Gessica Costanzo e Diego Percassi, fondatori del quotidiano online Valseriana News, mai avrebbero pensato di dover raccontare il dolore, lo smarrimento, il senso di abbandono di una valle assurta alle cronache internazionali anche grazie alle prime sconcertanti rivelazioni offerte dalla loro testata.

Per rispondere a un'esigenza civile, Gessica ha trovato “ad aiutarmi in questo difficile e doloroso viaggio l'amico e scrittore Davide Sapienza”, in un lavoro che raccoglie alcune testimonianze chiave di persone colpite dal lutto, la testimonianza del Comitato Noi Denunceremo (con Luca Fusco e Consuelo Locati), quella del presidente dell'Ordine dei Medici di Bergamo, dottor Guido Marinoni.

Nella speranza di rispondere, almeno in parte “alle migliaia di persone che ci hanno chiesto di aiutare il mondo a non dimenticare cosa è accaduto nella nostra valle. Lo dobbiamo a chi non c'è più ma lo dobbiamo soprattutto a noi”.


LA VALLE NEL VIRUS. NEL RETRO.

"Non si è mai potuto dire nulla. È stato chiesto addirittura di non chiedere, di non domandare a nessuno... Precisamente da quel giorno, invece, io ho cominciato a fare domande, a scrivere le risposte, a testimoniare i silenzi. Non mi sono ancora fermata. Non ci siamo ancora fermati. E non ci fermeremo".

(LA VALLE NEL VIRUS, di Gessica Costanzo con Davide Sapienza. Edizioni Underground?, 8.9.2020. Capitolo 1: Nel Retro)

Siamo alle battute finali, stiamo rivedendo l'intero manoscritto e nei prossimi giorni saprete come preordinare la vostra copia. Ma l'emozione è forte: questo non è solo un libro ma è parte della nostra vita, un tentativo di lenire il dolore trasformandolo in consapevolezza.

 

 


LA VALLE NEL VIRUS. GUARDA LA PRESENTAZIONE DALLA REDAZIONE DI VALSERIANA NEWS

Ieri sera abbiamo annunciato e spiegato "davanti" a un pubblico molto attento e nutrito il libro La Valle Nel Virus. Puoi vedere qui la registrazione della diretta: sulla pagina Facebook LA VALLE NEL VIRUS (che puoi seguire mettendo "mi piace") oppure sul canale YouTube di Valseriana News QUI

Notizie costanti usciranno anche sul quotidiano online Valseriana News, del quale potete ricevere newsletter quotidiana, seguire la pagina Facebook, il profilo Instagram e sul sito, la sezione dove trovate tutto ciò che da marzo è stato pubblicato sul coronavirus in Val Seriana e nella bergamasca, QUI.


LA VALLE NEL VIRUS. IL LIBRO DA DENTRO LA VAL SERIANA

Uscirà l'8 settembre 2020. Sarà firmato da Gessica Costanzo con Davide Sapienza. Includerà preziose testimonianze raccolte nei mesi più duri dell'emergenza coronavirus in Val Seriana, Bergamo, l'epicentro del ceppo più letale che ha caratterizzato la pandemia di Covid-19 e del caso che coinvolge l'ospedale di Alzano Lombardo, la mancata zona rossa e molto altro. Grazie al quotidiano online della nostra valle, sono emerse testimonianze di persone comuni - parenti di vittime del virus - già ai primi di marzo, che nel tempo la testata diretta da Gessica, fondata insieme al socio e videomaker Diego Percassi nel 2013, ha saputo trasformare in un lavoro prezioso, riconosciuto in Italia e internazionalmente, anche per come in due han saputo reggere l'urto con lucidità, nonostante l'immenso dolore che ha travolto la Val Seriana, le difficoltà personali, per raccontare qualcosa che per noi è ancora oggi quasi impossibile fare capire. Fortunatamente il coraggioso e autorevole editore milanese Edizioni Underground? ha raccolto questa testimonianza: perché non bisogna dimenticare e perché ci siamo sentiti abbandonati a noi stessi. Oltre a essere giornalista, Gessica è una giovane amica ed era impossibile non lavorare insieme per realizzare questo libro (che raccoglie interventi preziosi di Luca Fusco, Consuelo Locati, Guido Marinoni, oltre alle testimonianze di parenti delle vittime e quella di Diego Percassi), un dolorosissimo documento da lasciare ai nostri figli. Il titolo del libro è La Valle Nel Virus. Si potrà pre ordinare sul sito della casa editrice dal 3 agosto 2020.

Questa sera alle ore 20.00 vi racconteremo di più nella diretta Facebook di Valseriana News: venite a trovarci.

Seguite la pagina dedicata su questo sito, su quella di Edizioni Underground?, su Valseriana News. Seguite e aiutateci a diffondere la pagina Facebook La Valle Nel Virus, online da pochi minuti.